slitta IMU

Inseguito all’entrata in vigore del D.L. 21/5/2013 n.54. Il versamento IMU per l’abitazione principale è stato sospeso e per meglio dire è stato slittato al 17 di settembre del 2013, in attesa che il governo abolisca definitivamente l’IMU sull’abitazione principale.

Sulla Gazzetta Ufficiale n.117 del 17 maggio scorso è stato pubblicato il decreto in oggetto, recante alcuni interventi urgenti, parte dei quali riferiti allImposta municipale propria (IMU). Su questo ultimo punto, il decreto, nelle more di una complessiva riforma della disciplina dellimposizione fiscale sul patrimonio immobiliare, dispone la sospensione del versamento della prima rata dellIMU, scadente il prossimo 17 giugno, per le seguenti categorie di immobili:

- abitazione principale e relative pertinenze, esclusi i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9;

- unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dai soci assegnatari, e alloggi assegnati da IACP, Atero altri enti di edilizia residenziale pubblica;

- terreni agricoli e fabbricati rurali.

Rammentiamo che

“abitazione principale” è l’immobile iscritto in catasto come unica unità immobiliare, nel quale il possessore dimora abitualmente e risiede anagraficamente e che sono da considerare “pertinenze” dell’abitazione principale esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nel numero massimo di una unità pertinenziale per ciascuna delle suddette categorie catastali, anche se iscritta in catasto unitamente alla unità abitativa.